Chuang Tzu

Chuang Tzu ( Zhuang Zhou / Zhuangzi ) (369 a.C. – 286 a.C.) è stato un importante filosofo cinese che rappresenta il filone taoista del pensiero cinese. Utilizzando parabole e aneddoti, allegorie e paradossi, espose le prime idee di quella che sarebbe diventata la scuola taoista. Al centro di queste idee c’è la convinzione che solo comprendendo il Tao (la Via della Natura) e dimorando nell’unità l’uomo può raggiungere la vera felicità ed essere veramente libero, sia nella vita che nella morte. Arguto e fantasioso, arricchito da immagini brillanti, con un uso sportivo di personaggi mitologici e storici (tra cui persino Confucio), il libro che porta il nome di Chuang Tzu è stato per secoli apprezzato dai lettori cinesi.”

“Lasciatevi trasportare da qualsiasi cosa accada e lasciate che la vostra mente sia libera: Rimani centrato accettando qualsiasi cosa tu stia facendo. Questo è il massimo”.

Quando Chuang Tzu stava per morire, i suoi discepoli manifestarono il desiderio di dargli una sepoltura grandiosa. Avrò il cielo e la terra per la mia bara e la sua conchiglia; il sole e la luna per i miei due simboli rotondi di giada, le stelle e le costellazioni per le mie perle e i miei gioielli; e tutte le cose che assistono come lutto. Le disposizioni per il mio funerale non saranno forse complete? Cosa potreste aggiungere?”.